Tel: 011. 58 06 034 | E-Mail: info@ne-ws.it | Contatti
WordPress-5.5

WordPress 5.5, tutte le novità dell’ultima release

La Web Agency a Torino e Milano specializzata da 20 anni in soluzioni e-Commerce Magento, Consulenza SEO, Digital Marketing e Realizzazione Siti Web

WordPress-5.5


L’11 agosto è stata rilasciata l’ultima major release di WordPress.
WordPress 5.5 Eckstine, in onore del jazzista americano Billy Eckstine, presenta novità per il block editor e per il miglioramento delle funzionalità e delle prestazioni.
Ecco quali sono i principali cambiamenti introdotti e quale impatto avranno nel modo di utilizzare il CMS.

WordPress-5.5 preview

Gutenberg UI e interfaccia utente

Con WordPress 5.5 sono state aggiunte al Core ben dieci versioni del plugin Gutenberg (7.5, 7.6, 7.7, 7.8, 7.9, 8.0, 8.1, 8.2, 8.3, 8.4, 8.5), con decisivi miglioramenti all’interfaccia utente e correzioni di bug che influiranno positivamente sull’esperienza di editing.
Contrasti di colore più forti e una Block Toolbar semplificata sono i cambiamenti immediatamente visibili della nuova versione dell’editor a blocchi, così come in ottica responsive risulta ora possibile selezionare l’anteprima dei contenuti per dispositivo.
Le altre novità migliorano l’usabilità di Gutenberg, poiché consentono di formattare più blocchi contemporaneamente, di spostarli attraverso un drag and drop più semplice e di selezionare il blocco genitore in contesti nidificati.
Anche features minori sono stati curate, per cui l’utente ha ora a disposizione opzioni di formattazione per pedice e apice e può agire sulle dimensioni e il colore di sfondo a gradiente dei blocchi.

Directory dei blocchi

Un nuovo pannello di inserimento dei blocchi migliora la user experience , organizzando blocchi e pattern per categorie.
Con l’implementazione della directory dei blocchi è anche possibile cercare e installare blocchi di terze parti, block plugin, così da aggiungerli al proprio editor con un solo click.
Con la versione 5.5, inoltre, i ‘Block Patterns’ già lanciati a marzo 2020 con Gutenberg 7.7 e 7.8 diventano parte del Core di WordPress.
I ‘Block Patterns’ sono gruppi di blocchi combinati insieme per comporre un elemento di layout: non sono avanzati quanto i blocchi personalizzati, sono però più facili da creare e numericamente più limitati.
L’obiettivo? Aiutare gli utenti a costruire con facilità layout complessi, inserendo in modo rapido nella propria pagina strutture articolate di blocchi annidati.

WordPress 5.5._Block directory

Velocità di caricamento delle pagine e SEO

Immagini, Lazy Loading nativo

L’ottimizzazione del Lazy Loading consente di differire il caricamento di risorse non critiche. Questo significa che il browser carica i contenuti above the fold, visibili al caricamento della pagina stessa, mentre rimanda il caricamento dei contenuti below the fold fino a quando questi non sono effettivamente necessari.
Prima di WordPress 5.5, il Lazy Loading era possibile grazie all’installazione di plugin di ottimizzazione, ma da questa versione della piattaforma fa parte del Core di WP, incidendo positivamente sulle prestazioni del sito.
Il Lazy Loading funziona con le immagini nel contenuto e negli excerpt dei post, nei widget di testo, immagini avatar e con immagini di template che usano ‘wp_get_attachment_image’; di default, WordPress aggiungerà quindi loading=”lazy” a ogni tag <img> che presenta gli attributi width e height.
Tecnicamente questo viene gestito in output della pagina, mentre gli sviluppatori potranno personalizzare questo comportamento attraversos diversi filtri, di cui ‘wp_lazy_loading_enabled’ è il principale.

C’è un’altra novità, infine, che riguarda le immagini.
L’ultima release di WordPress consente di modificare le immagini in linea. Non sarà più necessario aprire la Media Library per ritagliare, ruotare, ridimensionare e regolare le immagini, ma sarà possibile farlo direttamente dal blocco Image. Una volta conclusa la modifica, l’immagine viene salvata nella Libreria come nuovo media, copiando dall’originale tutti i dati relativi.
Pieno controllo sulle nuove versioni e velocità nell’esperienza di editing sono garantite.

WordPress-5.5_Immagini in linea

SEO, XML Sitemap

La sitemap serve a fornire ai motori di ricerca l’elenco di URL che costituiscono la struttura del sito, in modo tale da facilitarne l’indicizzazione.
WordPress 5.5 inserisce nel Core di WP la funzionalità di sitemap XML, non rendendo più necessaria l’installazione di plugin aggiuntivi
per la loro creazione. Le sitemap sono abilitate di default per l’homepage, la pagina dei post, post type del Core e post personalizzati, tassonomie del Core (tag e categorie) e personalizzate, archivi autori.
L’indice della sitemap sarà disponibile all’indirizzo /wp-sitemap.xml e può contenere un massimo di 200 0 URL.
Nel caso in cui sia raggiunto questo limite, WordPress aggiunge un nuovo file di sitemap; nel caso il sito abbia già una sitemap generata da un plugin, questo disabilita automaticamente la sitemap di default creata dalla piattaforma, in modo tale da non confondere i motori di ricerca.

Sicurezza e novità per gli sviluppatori

Aggiornamento automatico di Temi e Plugin

WordPress permetteva già di automatizzare il processo di aggiornamento di temi e plugin fornendo due costanti del file wp-config.php e un certo numero di filtri API.
A partire da WordPress 5.5, gli amministratori del sito possono attivare e disattivare gli aggiornamenti automatici di temi e plugin con una sola azione direttamente dalla dashboard.
In ogni caso, si tratta di un’interfaccia di aggiornamenti automatici che, per ognuna di queste tipologie, si combina con diverse funzioni e hook attraverso le quali gli sviluppatori possono continuare a implementare personalizzazioni e controlli specifici.

WordPress-5.5_Aggiornamento-automatico-plugin
WordPress-5.5_Aggiornamento-automatico-temi

WordPress 5.5, novità per gli sviluppatori

WordPress 5.5 comporta molte novità anche per gli sviluppatori e mette a disposizione la Field Guide con tutte le dev-note esplicative relative ai principali cambiamenti.

Qualche esempio?

Sono stati implementati 36 aggiornamenti alle API REST che hanno modificato endpoint, parametri e schema JSON, o introdotto nuove funzioni. L’aggiunta di endpoint di tipo blocco consente alle applicazioni JavaScript (come il block editor) di poter recuperare le impostazioni per ogni blocco registrato sul server. Non solo, l’API REST ora supporta anche la specificazione di valori di metadati predefiniti attraverso ‘register_meta()’.
I siti che usano OPcache di PHP disporranno di un’invalidazione della cache più affidabile durante gli aggiornamenti – anche per temi e plugin – grazie alla funzione ‘wp_opcache_invalidate()’.
È stato introdotto il metodo ‘wp_get_environment_type()’ per definire il tipo di ambiente del sito ed eseguire solo il codice appropriato; e sono stati apportati aggiornamenti alle funzioni di caricamento dei template, ai quali si può passare un intero array di dati grazie al nuovo parametro $args
, semplificando così la personalizzazione.
La libreria PHPMailer ha ricevuto un considerevole aggiornamento, passando dalla versione 5.2.27 alla 6.1.6. Inoltre, con WordPress 5.5 è stata aggiornata anche la libreria Dashicons con 39 nuove icone per l’editor di blocchi e si troveranno in bundle le versione aggiornate delle librerie SimplePie, Twemoji, Masonry, imagesLoaded, getID3, Moment.js, clipboard.js.


Le novità non si esauriscono qui.

A partire dalla release di agosto è possibile aggiornare i plugin caricando un file .zip direttamente dalla dashboard e viene gradualmente aggiornata la libreria Jquery, ma nel frattempo il 1 settembre è stata anche rilasciata la Maintenance Release 5.5.1, che mette a disposizione 34 correzioni di bug generali, 5 correzioni di bug per l’editor di blocchi, e 4 miglioramenti delle prestazioni.

Il prossimo passo? WordPress 5.6, atteso per l’inizio di dicembre 2020.

Our website uses cookies and thereby collects information about your visit to improve our website (by analyzing), show you Social Media content and relevant advertisements. Please see our Cookie Policy page for furher details or agree by clicking the 'Accept' button.

Cookie settings

Below you can choose which kind of cookies you allow on this website. Click on the "Save cookie settings" button to apply your choice.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.